Ordine in camera e nella mente: i consigli di everdrop per una cleaning therapy ecosostenibile

Ecco perché prenderci cura dell’ambiente in cui viviamo aiuta anche la nostra serenità… meglio se con prodotti green!

Gli esperti la definiscono Cleaning Therapy: dedicarsi alle faccende domestiche fa bene anche alla mente, permettendoci di fare ordine e liberarci da ciò che ci disturba, non soltanto a livello fisico, ma, soprattutto, a livello psicologico.


Che si tratti del cambio di stagione, di una pulizia profonda della cucina o di un ciclo di lavatrici, i benefici sono indiscutibili: mettere in ordine, pulire e sistemare aiuta a fare chiarezza anche tra i pensieri, mentre procrastinare e lasciare via libera al disordine può rubare preziose energie mentali, impedendoci di realizzare serenamente altre attività.

A confermarlo anche Ilaria Merici, psicoterapeuta: “Da un punto di vista antropologico esiste una profonda correlazione tra spazio e corpo: la casa è a tutti gli effetti lo spazio in cui il nostro corpo abita. La sporcizia è vista come un sintomo del disordine in ogni società e come tale va combattuta, poiché porta confusione e contaminazione. Le categorie pulito/sporco, ordine/disordine diventano così una metafora per categorizzare non solo gli ambienti, ma anche le persone e la rispettiva accettazione nella società; ‘pulire la casa’ ha pertanto anche il significato simbolico di disfarci dei carichi emotivi e buttare quello che non ci serve più. Il disordine causa stress e agitazione e le faccende domestiche possono offrirci importanti benefici e trasformarsi in cura: per questo motivo, è utile intenderle come un avvenimento positivo e un esercizio di sollievo dallo stress, trasformando di segno una delle attività più universali e con la fama peggiore – le pulizie domestiche!”

Ecco perché everdrop, startup impegnata nella realizzazione di prodotti per la pulizia innovativi ed ecosostenibili, ha stilato 5 consigli per inserire le pulizie di casa in una routine di mindfulness efficace per noi, per la nostra casa… e anche per l’ambiente.

1. Meno disordine, meno distrazioni: anche se personalità differenti possono preferire ambienti più o meno ordinati, una confusione eccessiva può influire sul nostro stato mentale, causando stress e agitazione. Dedicare anche pochi minuti a riordinare gli ambienti, riponendo gli oggetti inutilizzati, o intraprendere un’attività di pulizia più profonda (come il cambio degli armadi) può diventare un esercizio di attenzione cosciente, che ci permette di concentrarci sul momento presente e aumentare il nostro benessere. “Facendo le pulizie la mente si concentra sul presente, e vivere il ‘qui e ora’ è una delle chiavi del benessere e del successo nella vita,” conferma la psicoterapeuta Ilaria Merici.

2. Stabilire una routine semplice e veloce: per rendere il momento delle pulizie domestiche un appuntamento piacevole, così da viverle come un esercizio positivo e di sollievo dallo stress, può essere utile impostare una routine tanto efficace quanto semplice. Disporre di pochi prodotti, ma efficaci per tutte le nostre esigenze, è una delle soluzioni; come ad esempio i detergenti per bagno, cucina e vetri di everdrop, efficaci su più superfici contro sporco, calcare, grasso e residui di sapone, e facilissimi da usare – è sufficiente inserire la tab nel flacone riempito d’acqua fredda per avere il detergente pronto all’uso.

3. Pulizie o workout? Dedicarsi alle faccende domestiche può nascondere anche un altro vantaggio: spostarci per tutta la casa, spolverando ogni ripiano o passando aspirapolvere e spazzolone, è uno dei modi più facili per muovere il nostro corpo, e proprio come un allenamento rilascia endorfine che ci fanno immediatamente sentire meglio.

4. Anche l’occhio vuole la sua parte! Spesso sono proprio flaconi e contenitori dei prodotti per le pulizie a creare un senso di confusione e disordine, soprattutto quando non è possibile dedicare loro un vero e proprio spazio separato. Ecco perché scegliere confezioni e accessori dai colori neutri e dall’aspetto minimal, come quelli di everdrop in PET riciclato, latta bianca e legno di faggio, può contribuire a creare un ambiente armonioso e facilitare il nostro benessere mentale.

5. Combattere l’eco-ansia con prodotti per la pulizia green ed ecosostenibili: se una delle nostre preoccupazioni è quella per l’ambiente che ci circonda, legata in particolare al cambiamento climatico e agli eventi correlati che si verificano in tutto il pianeta, possiamo intraprendere un’azione concreta e positiva scegliendo prodotti amici dell’ambiente. La gamma everdrop, ad esempio, ha l’obiettivo di ridurre l’utilizzo di plastica monouso e la presenza di sostanze chimiche non necessarie nei prodotti dedicati alla pulizia della casa, nonché le emissioni di CO2 dovute ai trasporti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *